Schiavi non si nasce, si diventa!

Eccoci di nuovo davanti alla perfetta identificazione della condizione di schiavo felice, nonché troll, disinformatore, che col suo sicuramente impegnativo articolo pensa di far crescere le visite sul suo/loro blog Twitter. Peccato solo per la marea di menzogne che possono raggirare solo gli incauti sprovveduti. Lo scopo è chiaro, rallentare il processo di risveglio in atto in tutto il mondo e non certo solo in Italia. Sarei curioso di sapere quanto entra nelle casse del conto corrente di questo presunto sig. LEONARDO BIANCHI, lo scrivo così perché di signore si tratta, visto e considerato che il termine signore identifica appunto lo schiavo. Ma questi sono argomenti per individui svegli e colti, non certo per un pennivendolo da strapazzo. In ogni caso tutto va bene purché se ne parli. Chi è pronto coglierà l’occasione per iniziare le proprie ricerche, gli altri continueranno a subire in totale silenzio e asservimento la frottola dello Stato. La tecnica di far passare le scie chimiche come bufala funziona sempre meno caro sig. LEONARDO, ma lei non è in grado di capire, o fa finta, di quale sia, per esempio, la differenza tra capitis deminutio maxima e capitis deminutio minor, così come è riportato sulla sua Carta d’Identità della sua persona (soggetto) giuridica che la identifica appunto come maschera, e non potrebbe essere definito diversamente visto e considerato l’obbrobrio del suo scritto. Ma tralasciamo, questi sono discorsi per Esseri Umani non certo per cadaveri imbiancati. Dentro l’assurdo mondo ci vive lei e se è contento di starci, bontà sua! Purtroppo non c’è medicina alcuna per curare l’ignoranza! Generalmente chi parla di teoria di complotto come qualcosa di esotico e assurdo, come nel suo caso, è alle dirette dipendenze e al soldo del sistema che tanto accanitamente difende, alla faccia di milioni di Italiani, che invece, fanno sempre più fatica a sopravvivere. Quindi le faccio i miei complimenti anche da parte di coloro che, diversamente da lei, sono costretti al ricatto lavorativo, oppure il lavoro non ce l’hanno affatto, ma anche da parte di coloro che vengono sbattuti fuori casa perché non riescono a saldare i propri mutui, non volontariamente ma per la truffa che si nasconde a monte delle banche, le porgo i complimenti anche da parte di tutti i genitori che inconsapevolmente lasciano i propri figli nelle scuole materne del suo tanto amato sistema, dove oggi si insegna loro la sessuologia (masturbazione) alla tenera età di soli quattro anni o inferiore, provocando nei bambini shock psicologici traumatizzanti permanenti. Le porgo i complimenti anche da parte dei commercianti e degli artigiani la cui percentuale di tassazione sulle entrate è “solo” del 60%. Le porgo inoltre i complimenti da parte di tutte quelle persone che si sono viste negare l’assistenza sanitaria, e ancora di quelle che da anni aspettano ancora una casa dopo i vari e frequenti terremoti (eppure le tasse le hanno pagate). Le porgo anche i complimenti da parte di tutti i contadini e i pastori, che si vedono quotidianamente ribassare il valore economico dei propri prodotti per permettere l’ingresso di quelli esteri controllati dalle multinazionali e contaminati da sostanze tossiche. E ancora tanti complimenti per il suo scritto e contenuto di alta levatura culturale da parte delle tante famiglie che hanno incautamente vaccinato i propri figli con conseguenze catastrofiche e danni fisiologici permanenti. Aggiungo i complimenti di coloro che hanno ricevuto dalle banche mutui e prestiti con denaro scritturale (numeri sul computer), creato dal nulla e poi costretti a renderlo, con gli interessi, col sudore della propria fronte e col loro tempo dedicato a corrispondere tramite la loro condizione inconsapevole di schiavitù, e anche di coloro che a breve si vedranno sottratti le pensioni di reversibilità. Le porgo ancora i complimenti di quanti soggiornano nelle patrie galere, inconcepibili nell’attuale arco temporale, perché vittime di ingiustizie o errori giudiziari. Aggiungo quelli delle migliaia di militari inviati in territori di guerra e rimpatriati con forme tumorali tra le più svariate causate dall’uranio impoverito usato negli armamenti. Complimenti anche dalle migliaia di famiglie che si sono viste scomparire nel nulla i propri figli minorenni e di cui non si saprà più nulla della loro sorte. Non mi dilungo oltre ma la lista sarebbe assai più lunga. Lei fa solo del terrorismo mediatico con doppi fini, perché distrarre la massa con argomenti seri, passati per fantasiose bufale, è una tecnica oramai obsoleta che ha il solo scopo di distrarre la popolazione da questioni decisamente più serie e che voi pennivendoli, insieme all’intero corpo giornalistico italiano, siete oramai complici e responsabili del degrado intellettuale generale. Ma le bugie hanno le gambe corte e lei ha raggiunto il livello di nanismo.

Innanzitutto ripassi il latino, perché la sua citazione è grammaticamente errata. In secondo luogo il passaporto di gaia è una sua elucubrazione mentale, almeno si informi prima di scrivere inesattezze. Semmai si documenti su cosa sia e cosa rappresenti il passaporto della World Service Authority di Washington, rilasciati nel numero di “appena” un milione di passaporti circolanti regolarmente in tutto il mondo, Italia compresa, come è chiaramente visibile sul sito ufficiale. Se si fosse informato correttamente, ma non lo ha fatto, avrebbe saputo, per esempio, che l’agente addetto alla frontiera in Romania ha verificato la legalità del documento, non attraverso normative di legge, ma attraverso un blog internet dal suo telefono cellulare, dimostrando tutta la propria incompetenza, d’altronde non si spiegherebbe altrimenti la regolare partenza dall’Italia. Continuando, sappia, glielo dico perché lei dimostra profonda ignoranza, che non esiste nessun movimento, tanto meno di Gaia che non è altro un altro epiteto del pianeta Terra e non c’entrano nemmeno Casaleggio e associati, come da lei citato. Su OPPT lasciamo perdere, da lei non ci si potrebbe aspettare altro che un’azione denigratoria, a conferma che è pagato dal sistema che fa di tutto per tenere ben lontana la massa dall’azione di diritto internazionale del dicembre 2012, con la quale “de jure” (sa cosa significa?) ha pignorato e precluso stati e banche per le loro attività fraudolente. Quindi fatti e non teorie come da lei enunciato, e nemmeno anglosassoni ma globali, registrate presso l’Uniform Commercial Code (la bibbia del commercio) di Washington dove sono anche registrati tutti gli stati (forse meglio dire aziende con tanto di DANS number) e proprie emanazioni e tutte le banche. Ah già cosa glielo dico a fare del DANS number…! È chiaro che da uno come lei non ci si poteva aspettare commenti o riporti di atti e iniziative intervenute a interrompere azioni dell’ex sistema e delegittimare funzioni pubbliche oramai precluse, meglio parlare di TSO, così da deridere l’argomento e impaurire gli stolti. Sarebbe stato auspicabile da parte sua, invece (la sua etica non è all’altezza), approfondire l’abuso che si fa di questa pratica, contro ogni diritto umano sancito anche da accordi internazionali e, questo sì, proveniente dall’Inghilterra, perché frutto di un copia e incolla del Mental Health Act.

Di una cosa però la volevo ringraziare, la pubblicità che sta facendo dell’iniziativa della moneta DIN è davvero gratificante. Ci agevola e ci risparmia del tempo. Unica pecca che questa Moneta, che non ha che fare con nessun movimento, tanto meno di Gaia, è frutto di azioni congiunte di individui sovrani e consapevoli. Avrebbe fatto maggiormente il dovere di informatore (giornalista è un termine improponibile nel suo caso) se avesse spiegato ai lettori che l’euro è una valuta truffa (ma forse lei non conosce nemmeno la differenza tra i due termini), oppure che le valute elettroniche quali PayPal, VISA, ecc. gestite dal sistema, sono l’ennesima truffa ai danni degli incauti cittadini. Ulteriore dettaglio non da poco, la Banca Mondiale Sovrana non ha niente a che vedere col valore delle Eterne Essenze Incarnate, derivante dall’azione legale di One People’s Public Trust, ma questi argomenti lasciamoli agli individui intelligenti! Come per individui svegli è destinata la conoscenza del Tribunale Popolare che non si rifà alla Common Law ma a quella Naturale, chiaramente non è argomento tecnico per lei, continui pure a far scorrere le dita sulla tastiera e lasci il Diritto a chi lo conosce meglio di lei. Visto che mi cita allora puntualizziamo che innanzitutto non sono fondatore di nessun movimento o regno, semmai sono un Essere Umano, cosa che mi distanzia molto dalla sua condizione, in secondo luogo il Tribunale è stato fondato da dodici sovrani, me compreso, e dieci testimoni. Palazzi bordò di Sassari ha del dispregiativo ma da lei la cosa non mi scalfisce affatto. Evidentemente diamo molto fastidio, tanto è che abbiamo già ricevuto dei danneggiamenti alla sede. Chi teme per le proprie poltrone? Fortunatamente la gente si sta svegliano, non solo in Italia, il risveglio è in atto in tutto il Mondo, con o senza articoli denigratori come il suo, pauroso di perdere la propria posizione codarda nella pseudo società e relativa paga di asservimento. Non entro in altri dettagli perché ciascuno dei coinvolti possa intervenire per quanto direttamente lo riguarda, aggiungo solo un commento a quanto da lei asserito in ultimo: “L’inconveniente è che questa storia non esiste: è soltanto il miraggio di una realtà parallela per sfuggire dall’incasinata realtà di ogni giorno in cui, volenti o nolenti, ci ritroviamo tutti quanti.” Questa sua falsa e fuorviante affermazione, frutto del suo asservimento al potere, non fa altro che porre dei seri dubbi ai lettori più attenti. Questa storia esiste eccome ed è sempre più presente nel Popolo che, seppur lentamente, si sta svegliando. Se poi lei ha paura del cambiamento o semplicemente vive una situazione di comodo, perché al soldo del sistema, beh allora, liberissimo di farlo, ma almeno si risparmi certe battute fuori luogo e decisamente meschine. Per il resto il tempo sarà testimone, peccato che non ne rimane molto per mettersi in salvo dalla nave che affonda e, questa volta mi rivolgo ai lettori, non passerà molto tempo che il sistema vi farà l’ennesimo omaggio nell’eliminare tutta la valuta circolante e renderla completamente elettronica (hanno già sperimentato il primo passo in India) virtuale. Da qui al microchip passerà davvero poco. Buona vita!

g.d.t.

8,164 Visite totali, 4 visite odierne

Commenti

commento

loading...