Barista calunniato e pestato da poliziotti, salvo per le telecamere.

Barista di Acireale pestato da poliziotti, sotto processo gli agenti.

CATANIA – Sono stati riuniti e saranno celebrati davanti alla terza sezione del tribunale di Catania i processi a tre agenti di polizia: Rosario Rapisarda, imputato per falso ideologico e calunnia, e Giovanni Brischetto e Aurelio Paratore, per lesioni personali nei confronti di Paolo Rino Torre, 41 anni, titolare di un bar ad Acireale. La prima udienza si terrà il prossimo 18 novembre.

I fatti risalgono al 18 febbraio del 2012. Secondo l’accusa Rapisarda avrebbe riferito ad agenti del commissariato di Acireale di essere stato aggredito da Paolo Rino Torre, redigendo una falsa relazione di servizio. Gli altri due poliziotti sono accusati di lesioni personali nei confronti del barista per averlo colpito “con uno schiaffo facendolo cadere dalla sedia, colpendolo, una volta a terra, con dei calci e con dei pugni in faccia”, “con le aggravanti di avere commesso il fatto per motivi abietti e futili e segnatamente per punire il Torre responsabile, a loro avviso, di avere aggredito l’agente scelto Rapisarda Rosario, con abuso dei poteri e della funzione propri della qualifica di assistenti di polizia da loro rivestita”.

Questa è l’Italia dove ormai il confine tra criminali comuni e criminali istituzionali si confonde, il tutto finanziato dalle vostre tasse.

8,559 Visite totali, 13 visite odierne

Commenti

commento

loading...