FUKUSHIMA: Anche il robò si spegne dopo aver girato le Incredibili Immagini all’interno del Reattore n. 1

 

Un piccolo robot è stato utilizzato lo scorso Venerdì (10 aprile), per offrire un primo sguardo all’interno del reattore centrale n.1 di Fukushima che è stato distrutto nel 2011 da un sabotaggio al sistema di raffreddamento, inizialmente si era pensato a causa dello tsunami, che ha provocato per altro la fusione anche di altri tre reattori che hanno provocato la disperione di una enorme quantità di radioattività e provocato la morte di circa 16.000 persone tra abitanti, operai e addetti nel tentativo di spegnere gli incendi.

Il robottino è stato progettato per durare 10 ore ai livelli attesi di radiazioni (9,7 sieverts all’ora), ma è entrato in fase di stallo dopo aver completato due terzi della missione pianificata.

Tuttavia, ha fatto raccogliere molti dati utili, temperatura, livelli di radiazione ed immagini del reattore; un compito che sarebbe stato impossibile per gli esseri umani, che non sarebbero riusciti a sopravvivere neppure per un’ora a causa degli alti livelli di radiazione.

8,300 Visite totali, 3 visite odierne

Commenti

commento

loading...