La meditazione è un esperimento.

Non credi in Dio ? Questo non è un ostacolo alla meditazione.
Non credi nell’Anima ? Questo non è un ostacolo alla meditazione.
Non credi a niente ? Questo non è un impedimento.
Puoi meditare lo stesso, perchè la meditazione dice semplicemente come entrare dentro di te: che ci sia o no un anima non importa, che ci sia o no un Dio, non importa.
Una cosa è certa: tu ci sei!!!
Se ci sarai o meno dopo la morte, non importa. Una sola cosa ha importanza: in questo preciso momento tu ci sei.
Ma chi sei ?
Questo è meditazione: addentrarti nel tuo essere più profondo.
Forse è una cosa momentanea, forse tu non sei eterno, forse con la morte finisce tutto. Noi non poniamo alcun presupposto a cui credere.
Noi diciamo solo che devi sperimentare. Prova!!!
Un giorno accadrà: i pensieri non ci saranno più!!!
E improvvisamente, quando i pensieri spariscono, tu e il corpo siete separati – poichè i pensieri fungono da ponte.
Sei collegato al tuo corpo attraverso i pensieri, essi sono il legame. Improvvisamente il legame sparisce, allora ci sei tu, c’è il corpo, e c’è un abisso infinito tra voi due.
A quel punto tu sai che il corpo morirà, ma che tu non puoi morire.
Quindi la meditazione non è qualcosa di simile a un dogma, non è un credo, è un’esperienza, evidente in se stessa.
Quel giorno la morte sparisce; quel giorno il dubbio sparisce, perchè tu non devi più continuare a difenderti. Nessuno ti può distruggere, sei indistruttibile.
Allora cominci ad avere fiducia, una fiducia traboccante. E avere fiducia significa essere in estasi; significa essere in Dio; significa sentirsi appagati.
Pertanto io non dico: coltiva la fiducia. Io dico: sperimenta la meditazione.
Osho

20,698 Visite totali, 16 visite odierne

Commenti

commento

loading...