La Santa Inquisizione delle vaccinazioni!!!

Il 29 agosto 2017 viene diffusa dai principali mezzi di informazione la notizia che un gruppo Facebook è stato chiuso dalla Polizia Postale, a causa di una denuncia del Garante dei Diritti della Regione Marche.

Motivo ? Le mamme di questo gruppo chiuso, composto da circa 400 persone, promuovevano incontri fra bambini non vaccinati per farli ammalare, in modo da provocare in loro una immunizzazione naturale.

Analizzando la notizia in questione, viene fuori che è stato un gruppo di medici a fare la segnalazione al Garante, allegando alla circostanziata denuncia anche degli screenshoot esplicativi.

Si legge che alcuni di questi medici sono “incappati” nei messaggi delle madri. Ma se si tratta di un gruppo “chiuso”, come hanno fatto ad “incappare” in quei messaggi ? Per “incappare” in quei messaggi devi necessariamente essere dentro quel gruppo. Questo denota una “volontarietà”, cosa ben diversa dall’imbattersi fortuitamente in alcuni messaggi compromettenti!!! E’ più probabile che alcuni di questi medici si siano infiltrati nel gruppo, per carpire le informazioni che gli servivano.

Adesso apro una parentesi:

Ma questi medici, oltre a denunciare le mamme untrici su facebook, perchè non denunciano anche tutti quei vaccini in commercio, che si comportano come dei veri e propri “untori”, come ad esempio il Priorix Tetra (vaccino per morbillo, parotite, rosolia) ?

Nel bugiardino del Priorix Tetra c’è scritto che contiene virus vivi, e di conseguenza il bambino dopo essere stato vaccinato deve stare lontano (io la chiamerei quarantena) per ben 6 settimane da diverse categorie di individui che potrebbero infettarsi.

Ma questo benedetto bambino deve frequentare una scuola pubblica, aperta a tante diverse categorie di persone!!! Per 6 settimane dovrebbe stare dentro una campana di vetro per evitare di infettare qualche malcapitato compagno, amico, parente, insegnante o conoscente!!!

Inoltre nello stesso bugiardino c’è scritto che il vaccino “può non proteggere completamente tutte le persone vaccinate”.

Ma allora, in mancanza di una protezione totale, perchè vaccinarsi ?

Chiusa parentesi!!!

Questo gruppo di medici, di cui non si sa il nome, nè chi siano i membri (come del resto non si sa il nome del gruppo facebook chiuso dalla polizia postale) mi ricorda tanto la Santa Inquisizione!!!

Il contagio volontario della mamme è un comportamento vietato, ma non è considerato vietato il contagio da parte di un vaccino che contiene virus vivi!!!

D’altronde in questo paese non è più lecito avere dei dubbi e farsi delle domande, ma soltanto obbedire alla scienza, che “non è democratica”, come spesso ci ricorda il medico pro vaccini Burioni!!!

Indagando ulteriormente su questa notizia, si scopre che in realtà non si trattava di un gruppo facebook, ma molto probabilmente di una “pagina social” aperta, ma con alcune restrizioni di visualizzazione.

Inoltre gli screenshoot che alcune testate hanno riportato, non c’entrano nulla con il gruppo denunciato alla polizia postale. Come questi, ad esempio.

Addirittura questo blog commette il doppio errore di generalizzare: “Di gruppi di questo genere è pieno facebook”, e di pubblicare screenshoot non appartenenti al gruppo incriminato “(le foto che pubblichiamo qui vengono da un gruppo simile, poi chiuso).” Se poi ci aggiungiamo che la notizia correlata si intitola: “Tra morbillo party e feti abortiti, il fantastico mondo dei genitori “free-vax” che lottano contro la Lorenzin” possiamo ben capire come la pensa l’autore sui free-vax e i no-vax.

Sul sito della Polizia Postale non è riportato nessun comunicato relativo alla chiusura di un gruppo facebook inneggiante al contagio di bambini. Vi sono notizie sull’invio di false email dell’Agenzia delle Entrate, sull’estorsione e coercizione di minori on line, su truffe, hacking, phishing etc., ma nessuna notizia di un gruppo facebook chiuso per istigazione al contagio!!!

In questa notizia vi sono troppe informazioni incomplete, lacunose, e addirittura tendenziose, in quanto colpiscono un’intera categoria di persone favorevoli alla libertà di scelta vaccinale (da molti giornali e blog artatamente etichettati come No-Vax)!!!

L’unica cosa certa è che il Garante dei Diritti della Regione Marche ha denunciato un gruppo facebook.

Poi il nulla!!!

E questa sarebbe una notizia ?

Roberto Prinzi

 

4,767 Visite totali, 14 visite odierne

Commenti

commento

loading...