L’ipocrisia mondiale dilaga sui social network, al ritmo di una bandiera francese alla volta.

Le morti di serie B non fanno piangere nessuno, è questa l’umanità di oggi?
Ci sono vittime per le guerre democratiche occidentali ogni minuto, e poi l’occidente guerrafondaio, che oltre a vendere le armi di morte, uccide due volte le loro vittime ignorandole.

Se capita ad una paese occidentale è lutto mondiale, se invece capita ad un altro paese del mondo è ignorato, come mai viviamo in un mondo fatto di bugiardi ed ipocriti, il rispetto per la vita dov’è finito?

La parola umanità ha ancora un senso logico, se gli umani ne sono completamente privi andrebbe loro cambiato nome, fate voi io proporrei il termine assai famoso altrove di TERRICOLI, cioè la fusione di terrestri e ridicoli. Molto più calzante della parola umanità, perché un essere umano rispetta la vita in ogni sua forma.

Forse abbiamo avuto gli ultimi esemplari di esseri umani qualche tempo fa e dissero:

Buddha: “Tutti gli esseri viventi temono la violenza, tutti amano la vita. E chi considera gli altri uguali a se stesso non dovrà ne’ uccidere ne’ far uccidere. Chi cerca la felicita’ commettendo atti di violenza, non la troverà mai. Chi cerca la felicita’ senza commettere atti di violenza, la troverà”.

Pitagora: “Fintantoché l’uomo continuerà a distruggere tutte le forme di vita, che egli considera inferiori, non saprà mai cos’è la salute e non troverà mai la vera felicità”.

Porfirio: “Nel periodo in cui nacque l’ingiustizia verso gli animali furono introdotte la guerra e la bramosia del potere”.

Orazio:“La violenza sugli animali è il tirocinio per ogni crudeltà nei confronti degli uomini”.

Plutarco: “L’uomo mangia a sazietà cibi macchiati dalle stragi di animali rendendosi molto più feroce delle fiere più selvagge. Ciò che si fa agli animali presto lo si fa anche agli uomini”.

Kingsford: “Finchè gli uomini si ciberanno come le tigri in essi permarrà la natura della tigre”.

Shophenauer: “La pietà per ogni essere vivente è la più valida garanzia per il buon comportamento dell’uomo”.

C. W. Leadbeater: “Ogni animale sgozzato irradia sentimenti di orrore e di odio saturando la nostra atmosfera: dannose vibrazioni si ripercuotono specialmente sui bambini. Sensazioni di terrore fluttuano nell’aria e moltissimi bambini ne sono presi dalla paura senza causa apparente. Non comprendono che l’agitazione proviene dall’atmosfera in cui vivono satura di sentimenti ostili provenienti dalle creature immolate. Non v’è dubbio che il progresso dell’umanità porterà all’abolizione dell’alimentazione carnea perché immorale, antieconomica, fonte di malattie e di aggressività. Prima l’umanità accetterà queste lapalissiane ragioni e prima supererà il circolo vizioso della crisi concatenata che ne deriva come una nèmesi karmica della macellazione di miliardi di animali in tutto il mondo”.

M. Yourcenar: “C sarebbero meno bambini martiri se ci fossero meno animali torturati: meno vagoni blindati che trasportano alla morte le vittime di qualsiasi dittatura, se non avessimo fatto l’abitudine ai furgoni dove gli animali agonizzano senza acqua e senza cibo diretti al macello”.

Einstein: “Credo che il vegetarismo possa incidere in modo favorevole sul destino dell’umanità”.

L: Tolstoji: “Il vegetarismo non è soltanto una lotta contro la barbarie, ma il primo gradino di un progresso spirituale. Nel costante suicidio morale è il male supremo della caccia”.

G. B. Shaw: “Invochiamo da Dio la pace sopra ecatombi di animali massacrati e come conseguenza logica, la crudeltà genera la guerra”.

Nietzsche: “È stato staccandosi dalla natura che l’uomo è divenuto il più crudele degli animali”.

E. K. Koberwitz: “Penso che gli uomini saranno uccisi e torturati fino a quando gli animali saranno uccisi e torturati e che fino ad allora ci saranno le guerre perché l’addestramento all’uccidere necessita essere fatto tecnicamente e moralmente sui più piccoli”.

Kant: “L’uomo deve mostrare bontà di cuore verso gli animali. Chi usa essere crudele verso di essi è altrettanto insensibile verso gli umani. È possibile giudicare il cuore di un uomo dal modo in cui tratta gli animali.”

E. da Rotterdam: “A forza di sterminare animali s’era capito che anche sopprimere l’uomo non richiedeva un grande sforzo”.

M. de Saxe: “Finché gli uomini continueranno ad uccidere gli animali essi non cesseranno neppure di uccidersi tra di loro. Il mondo degli animali si vendica dell’umanità forzandola nelle guerre a divenire carnefice di se stessa”.

Aereo russo abbattuto con 200 persone a bordo;
Attentati a Parigi, 130 morti
5 anni di guerra in Siria voluta da USA, Francia, Uk: 250.000 morti

Notate l’atteggiamento dei media quant’è diverso in base alla nazionalità dei morti? Notate anche come l’atteggiamento dei media condiziona i comportamenti ed i PENSIERI della gente?

Così, tanto per riflettere…..

7,953 Visite totali, 4 visite odierne

Commenti

commento

loading...