Perchè dovrei affliggermi ora ?

Questa è la logica corrente: se ami molto una persona, soffrirai enormemente quando verrà a mancare. E’ una logica ingannevole che nasconde un grosso punto debole.

In realtà, se hai amato veramente una persona, quando se ne andrà non ne sarai molto afflitto. Se, al contrario, non l’hai amata profondamente, quando se ne andrà il tuo dolore sarà immenso.

Cerca di capirlo.

Tuo padre o tua madre muoiono. Se li hai amati totalmente mentre erano in vita, potrai dire loro addio senza dolore, proprio perchè li amavi. Quell’esperienza di amore è stata totale e appagante: nulla è rimasto incompiuto, nessun gesto è stato trattenuto, nessuna parola è rimasta non detta, vi siete detti tutto ciò che era possibile dirsi.

Ogni cosa è stata realizzata, adesso puoi accettare anche questo. Che altro era possibile ? Anche se avessero continuato a vivere, cos’altro poteva accadere ? Cos’altro avreste potuto dirvi ? L’esperienza è completa. Ogni volta che un’esperienza è completa, possiamo staccarcene facilmente.

Ma se non hai amato tuo padre come avresti sempre dovuto fare, se non gli hai portato il rispetto che avresti sempre voluto portargli, ti sentirai in colpa. Ora tuo padre non c’è più e tu non potrai più mostrargli il tuo rispetto, fargli sentire il tuo amore. Adesso ti senti sospeso a mezz’aria, in un limbo. Non ti sarà facile dirgli addio, urlerai, piangerai, ti dispererai, il tuo cuore andrà in pezzi e dirai che la morte di tuo padre ti ha distrutto, ma la vera ragione è un’altra: adesso non hai più la possibilità di amarlo, di rispettarlo, egli non c’è più. Ora non è più possibile: le porte si sono chiuse e tu hai perso un’occasione.

Piangerà di più il figlio che non ha veramente amato suo padre: se egli lo avesse amato, sarebbe in grado di accettare anche la sua morte, perchè l’amore ha come qualità un’accettazione infinita, l’amore è comprensione.

Quando un’esperienza è completa, puoi staccartene molto facilmente.

Tutti i saggi hanno compreso una cosa: se ami una persona, e la ami totalmente, non ci sarà sofferenza alcuna. Se la ami totalmente, se gioisci e ti delizi in lei totalmente, quando quella persona ti viene a mancare… certo, ti sentirai un pò triste, ma non ti affliggerai. Sentirai la sua mancanza, ma non impazzirai, non ne sarai sconvolto, non perderai il contatto con il centro del tuo essere.

Se ami una persona totalmente, e l’esperienza è completa e ti ha arricchito, puoi dirle addio. Certo, ti sentirai triste, ma non sarai afflitto!!

La tristezza è naturale, col tempo scomparirà, non te ne devi preoccupare. Per un pò sentirai la mancanza della persona che amavi, anche questo è naturale, ma non proverai dolore.

Se ami qualcuno, amalo totalmente, senza riserve, così non resterà nulla in sospeso.

Amore è comprensione, una comprensione che non si limita a comprendere la vita, ma comprende anche la morte.

Osho

Pubblicato da Roberto Prinzi

 

 

959 Visite totali, 19 visite odierne

Commenti

commento

loading...