Piero Pelù: ”A Firenze ho visto nascere il mostro”

Dopo la rapina organizzata alla banca della P2 di Gelli l’Etruria ecco che arriva lo sfogo del cantante toscano Piero Pelù. Renzi l’uomo forte sotto il nome magico di Berlusconi, è il nuovo dittatore italiano?

L’Italia “è in predittatura” o forse “in dittatura” e “il mostro che oggi si sta sviluppando sotto gli occhi di tutti l’ho visto nascere a Firenze”. Nuovo attacco di Piero Pelù al presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il cantante fiorentino incalza nuovamente il premier, in occasione della prima serata del premio dedicato a Fabrizio De Andrè, all’Auditorium Parco della musica a Roma. Al leader dei Litfiba è andato il premio alla carriera, consegnato da Dori Ghezzi: “È uno stimolo ad essere ancora più legato con la realtà, anche in futuro- ha detto il cantante- Oggi è sempre più difficile, in questa Italia in predittatura o forse in piena dittatura… Ho toccato con mano, attraverso opere pubbliche a Firenze, quello che sarebbe successo in Italia”.

Ha poi parlato di “questa strana alleanza, questo mostro a due teste, questo ‘Renzusca’, questo animale che nasce dalle ceneri di Licio Gelli che noi tutti salutiamo e a cui auguriamo di stare dove deve stare”. Gli artisti hanno soltanto “fionde di parole. Loro, le armi, il potere, i Twitter”. Fonte

7,801 Visite totali, 5 visite odierne

Commenti

commento

loading...