Schiavi dell’establishment!!!

La società vuole solo persone profondamente ansiose, angosciate, tese, miserabili, infelici, sofferenti, perchè solo persone così possono essere rese schiave.

Queste persone possono essere mandate a combattere, possono essere indotte a fare lavori idioti: in ogni caso, dato che soffrono, che importanza ha per loro, il lavoro che fanno ?

Viceversa, un uomo di beatitudine possiede un’incredibile libertà: è una diretta conseguenza di quello stato dell’essere. Un uomo d’amore non può essere ridotto in schiavitù: la libertà, l’amore, la gioia, creano il vero individuo che ognuno di voi è.

Queste sono le qualità di cui siete fatti. Ma la società tenta di occultare quell’individuo, di reprimerlo, e dà forma a una falsa individualità che possa essere manipolata. Purtroppo, nulla a questo mondo è perfetto: la società fa del suo meglio, tuttavia rimane qualche falla.

E ci sono momenti in cui la tua natura reale riesce ad affermare se stessa.

Nel giro di pochi istanti, la mente riprende possesso di te, e ti convince che si trattava di qualcosa di illusorio: “Stai solo fantasticando. Non è mai accaduto un’istante simile: io sono la realtà!”.

Devi essere cosciente di questa strategia: la mente non ti appartiene, è il tuo vero nemico. Non ascoltarla! Qualsiasi cosa dica, è contraria a ciò che sei.

Ascolta tutto ciò che non proviene dalla mente…ed è per questo che sembra giungere dall’ignoto; e non limitarti ad ascoltarlo, familiarizza sempre più con quella dimensione, dalle sempre più spazio dentro di te, offrile tutte le possibilità di affermarsi sempre di più.

Questo è il lavoro del ricercatore del vero: deve smontare ciò che la società ha fatto di lui, e riprendere il proprio essere naturale. E quegli istanti, appartengono al tuo essere naturale: accoglili con sempre maggior entusiasmo, assaporali, ed essi verranno con frequenza sempre maggiore, e dureranno sempre più a lungo poichè, dopo tutto, essi sono la realtà.

E se alla mente diviene chiaro di non essere tua amica, smetterà di creare spaccature tra te e la tua natura reale. Alla fine, verrà il giorno in cui la mente cadrà semplicemente, perchè la sua funzione non esiste più, è stata semplicemente annullata.

A quel punto, la tua vita per ventiquattro ore al giorno sarà immersa nell’amore, nella pace, nel silenzio, in una gioia profonda.

La mente è la creazione più orribile che la società abbia inculcato in ogni individuo.

La gente mi chiede come mai sono contro la società, sono contro le religioni, sono contro lo status quo, sono contro l’establishment.

Io sono contro tutte quelle cose, perchè quella gente ha distrutto milioni di esseri umani, per migliaia di anni, dando loro una maschera e dicendo loro che quello era il loro vero volto.

E a milioni hanno vissuto sulla terra e sono morti, senza mai incontrare il proprio volto: non hanno mai conosciuto ciò che dovevano essere, non hanno mai saputo qual’era il loro reale potenziale; non hanno mai saputo di essere parte di un’esistenza estatica, non di una società decrepita!

Per cui, presta un’attenzione sempre maggiore a quei momenti, non dare retta alla mente; e pian piano la mente sarà sempre più debole, poichè essa non è naturale, è qualcosa di artificiale, di costruito; non ha radici nel tuo essere.

Allora, ciò che in te è naturale e ha radici nel tuo essere, affiorerà automaticamente; è sufficiente che la mente si faccia da parte, e gli dia spazio.

Ignora la mente, non darle ascolto….e diventerà una meditazione estreamente profonda.

Osho

Pubblicato da Roberto Prinzi

5,936 Visite totali, 3 visite odierne

Commenti

commento

loading...