Spread e Vaccini: Un connubio fatale!!!

I vaccini cos’hanno a che fare con lo spread ? Apparentemente nulla, ma seguite il mio ragionamento e vedrete che il nesso c’è, eccome se c’è!!!!

Nel 2011 i media mainstream cominciano ad introdurre, in maniera continua e incisiva, un nuovo paradigma: Lo Spread.

Cos’è lo spread ? Lo spread è il differenziale fra btp (buoni del tesoro) italiani e bund tedeschi.

Fino a qui niente di strano. Si tratta di un termine tecnico appartenente al mondo dell’economia, come ce ne sono tanti altri. La differenza sta nella “reazione” che questo termine induce nella mente degli italiani.

Il nuovo paradigma legato allo spread afferma che “Più lo spread sale, e più lo stato italiano risulta “fallimentare””. Uno stato con uno spread alto significa che sta “alla canna del gas”, che è “da rottamare” (altro paradigma sdoganato in questo caso da Matteo Renzi).

Nel 2011 bisognava far saltare Berlusconi (l’ultimo politico eletto da un parlamento votato dagli italiani) per mettere al suo posto Mario Monti (il “salvatore dell’Italia”).

Allora cosa si sono inventati ? La Deustche Bank vende 8 miliardi di euro di btp italiani, dando il via ad una devastante speculazione che culmina nell’aumento vertiginoso dello spread, che supera quota 500.

A questo punto i vertici della Banca Centrale Europea minacciano di non acquistare altri buoni del tesoro italiani. Uno stato con una sovranità monetaria se ne sarebbe anche potuto infischiare, ma non l’Italia che ha adottato l’euro (moneta gestita esclusivamente dalla Banca Centrale Europea).

Quindi nel giro di pochi giorni Belusconi viene fatto fuori, e al suo posto arriva Mario Monti con le sue manovre lacrime e sangue!!!

Quello era un vero e proprio banco di prova per gli italiani!!!

Nessuno si è ribellato, niente proteste nè manifestazioni.

In quel momento i poteri forti che stanno dietro la decisione di silurare Berlusconi e piazzare al suo posto Mario Monti, hanno capito che potevano spingersi ancora più in là nel far accettare al popolo riforme sempre meno democratiche, degne di uno stato totalitario!!!

Dal paradigma dello spread al paradigma dei “vaccini che fanno bene, senza effetti collaterali”.

Il 26 Settembre 2014, a Washington, il Global Health Security Agenda con il beneplacito di Obama, riunisce un summit di 40 paesi per designare l’Italia come capofila delle strategie vaccinali a livello mondiale.

Sono stati scelti scientemente proprio gli italiani, perchè non si ribellano, e hanno accettato di buon grado tutti i governi illegittimi (Monti, Letta, Renzi, Berlusconi) che si sono succeduti fino ad oggi.

Il 19 maggio 2017 avviene il salto di qualità!!! Evidentemente i tempi erano maturi per introdurre l’infame decreto Lorenzin (poi diventato legge) che obbliga i bambini a 10 vaccinazioni obbligatorie per poter accedere alla scuola dell’obbligo!!!

Una piccola parte di italiani (denominati erroneamente free vax o no vax) ma invece a favore della libertà di scelta vaccinale, si ribellano e organizzano cortei e manifestazioni in tutta Italia. La stampa generalista e i telegiornali ignorano volutamente tutte le notizie relative a queste manifestazioni e al dissenso che sta montando nella popolazione.

Nei programmi televisivi trovano spazio soltanto medici pro vax, giornalisti pro vax, conduttori pro vax, e finanche pubblico pro vax. E’ troppo facile avere ragione senza un contraddittorio!!!

Con uno stato che non ha più nulla di democratico, un apparato mediatico che fa solo disinformazione, una scienza medica che si arroga il diritto di obbligare, invece che consigliare e curare, siamo infine arrivati alla riapertura delle scuole e all’infame obbligo vaccinale, pena l’espulsione.

Non siamo arrivati a questo punto per “caso”!!!

Si tratta di una strategia di lungo termine, di cui l’obbligo vaccinale è soltanto un capitolo di una lunga serie di ulteriori riforme sempre più antidemocratiche e liberticide.

E’ cominciato tutto con lo Spread, poi ci hanno tolto il Suffragio Universale con 4 governi consecutivi eletti da un parlamento illegittimo (sentenza 1/2014 Corte Costituzionale) NON votato dagli italiani, poi sono arrivati i Vaccini Obbligatori. Che altro c’è ancora in serbo per noi ?

Roberto Prinzi

 

 

 

2,580 Visite totali, 17 visite odierne

Commenti

commento

loading...