Stai parlando la Neolingua di Orwell, e nemmeno te ne accorgi!!!

La guerra è pace. La libertà è schiavitù. L’ignoranza è forza. (citazione di George Orwell dal film “1984”)

Vi sono delle parole di uso frequente, che complice il continuo martellamento dei media mainstream, sono ormai entrate a far parte del nostro comune modo di pensare.

Purtroppo abbiamo arricchito il nostro vocabolario con queste parole, senza riflettere sul loro reale significato.

Così abbiamo assistito alla nascita di nuovi paradigmi, che in realtà altro non sono che fulgidi esempi di “Neolingua Orwelliana”.

Eccone alcuni….

Forza di pace.

Un vero e proprio controsenso!!! Come può la “Pace” essere associata alla “Forza” ?

Pace è sinonimo di Accordo, Intesa, Armonia, Unione, e Concordia. Se applichi una “Forza” per ottenere la “Pace”, allora significa che NON c’è accordo, NON c’è intesa, NON c’è armonia, NON c’è unione, NON c’è concordia, ma fondamentalmente c’è soltanto un “Conflitto”, e quindi una “Guerra”!!!

Un esercito può essere definito “Forza di pace” ? A prima vista verrebbe di dire di no!!!

I “Caschi Blu” delle Nazioni Unite sono un vero e proprio esercito, con una buona dotazione di veicoli ed armi, e sono universalmente conosciuti come “Forza di pace”!!!

La reazione dei mercati.

Significa che i mercati sono a favore o contro qualcosa. Non sono i “mercati” ad essere a favore o contro qualcosa, ma chi li manovra!!! Ingenti capitali usati strategicamente determinano la “reazione dei mercati”. Ma chi possiede le risorse necessarie ad influenzare i mercati ? il “filantropo” George Soros, Banca Rothshild, JP Morgan, Goldman Sachs, Citygroup, Deutsche Bank: soggetti che non brillano certo per trasparenza, e che hanno molti “scheletri nell’armadio”.

E’ curioso come la “reazione dei mercati” non coincida quasi mai con gli interessi della collettività: i mercati sono stati contrari all’esito del referendum greco del 2015, alla Brexit, all’esito del referendum costituzionale italiano del 2016, e sono invece a favore delle riforme strutturali, dell’austerità, del jobs act, della spending review, delle privatizzazioni, dei tagli alla sanità e alle pensioni, della buona scuola (per cui hanno protestato duramente insegnanti e studenti, proprio i soggetti che avrebbero dovuto “beneficiare” di questa riforma) etc. etc..

Lo Spread.

Il differenziale fra Btp italiani e Bund tedeschi, dal 2011 è diventato un mezzo formidabile per influenzare le decisioni politiche dello stato italiano. Più alto è lo spread, meno affidabile diventa l’Italia.

Chi può influenzare lo spread ? La B.C.E., le agenzie di rating (Standard and Poors, Moody’s e Fitch), grosse banche di affari come la Deutsche Bank (che nel 2011 ha venduto 8 miliardi di titoli di debito italiani, per fare schizzare lo spread ad oltre 500, decretando praticamente la fine del Governo Berlusconi, e l’inizio del Governo Monti!!!)

Le riforme strutturali.

Governo, Unione Europea, B.C.E., finanche i “Mercati” ci dicono che dobbiamo fare le “Riforme Strutturali”. Perchè ?

Renzi in uno dei suoi discorsi dice: “La discussione di questi mesi, rispetto alle riforme in Italia, ha visto autorevoli pensatori e professori dire che siamo in presenza di una deriva autoritaria. Quando c’è uno che decide, se è “legittimato” a farlo, questa si chiama democrazia.”

Ma di quale democrazia sta parlando Renzi ?

Democrazia significa “Governo del popolo”.

Monti, Letta, Renzi, e infine Gentiloni, hanno avuto un mandato dal Presidente della Repubblica, non dal popolo!!!

Questo forse è “lecito”, ma è “giusto” ? Perchè la differenza fra le due cose può anche essere abissale!!!

Poi Renzi continua dicendo: “Non è dunque dittatoriale, colui il quale prova a realizzare gli obiettivi sui quali ha ottenuto la fiducia presso le camere.”

Ecco gli obiettivi raggiunti dalle riforme strutturali:

– Nel 2050 si andrà in pensione a 70 anni. Nel frattempo grazie agli scalini “criminali” previsti dalla Riforma Fornero, aumenteranno a dismisura le disuguaglianze sociali.

– Il Jobs Act, i Contratti a Tutele Crescenti, e i Voucher hanno incrementato il lavoro precario, penalizzando il lavoro a tempo indeterminato.

– Tagli a sanità e scuola (spending review).

– Privatizzazioni selvagge.

Cosa dite ? Queste riforme strutturali creano solo povertà ? Non è questo il termine appropriato!!!

Nella Neolingua di Orwell c’è un termine migliore per definire tutto questo: “Austerità”!!!

Il fatto grave è che non stiamo soltanto parlando la “Neolingua di Orwell”, ma ormai viviamo in un vero e proprio “Stato Orwelliano”!!!

Come può questa dichiarazione di Renzi: “Non è dunque dittatoriale, colui il quale prova a realizzare gli obiettivi sui quali ha ottenuto la fiducia presso le camere.”

Accordarsi con il “dittatoriale” Decreto Lorenzin sull’Obbligo Vaccinale ?

Decreto Lorenzin: 12 vaccinazioni obbligatorie. Accesso ad asili e scuole solo a chi è in regola con le vaccinazioni. Multe da 500 a 7.500 euro per i trasgressori (ovvero genitori che hanno dubbi nel vaccinare o meno i propri figli). Sospensione della potestà genitoriale.

Bisogna ammettere che Orwell è stato fin troppo profetico nel descrivere la “deriva autoritaria” in cui ci troviamo!!!

Roberto Prinzi

 

 

 

5,675 Visite totali, 18 visite odierne

Commenti

commento

loading...