Vaccini Obbligatori: Sono gratis, ma costeranno cari a molti bambini!!!

Un momento della manifestazione Free Vax dalla Bocca della Verita' al Ministero della Salute. Roma, 11 giugno 2017. ANSA/CLAUDIO PERI

In tempi di Spending Review (ovvero taglio della spesa pubblica) il Ministero della Salute anzichè occuparsi delle 93 denunce al giorno per malasanità (fonte AdnKronos 12 Aprile 2017), che cosa fa ?

Con una lungimiranza incredibile (ben prima che arrivasse il Decreto Lorenzin a sconvolgere la vita di tantissimi genitori, giustamente preoccupati per l’overdose di vaccini obbligatori a cui vogliono sottoporre i loro figli), il governo stanzia ben 413 milioni di euro per il nuovo piano vaccinale 2017-2019.

“Risorse che potrebbero anche essere già TUTTE anticipate al 2017 in caso di necessità, così come chiedono le regioni per poter affrontare lo sforzo organizzativo iniziale”. Questo significherebbe 413 x 3 = 1.239 milioni di euro dritti dritti nelle casse delle case farmaceutiche (l’escalation di vaccini in cui “sperava” Glaxo SmithKline nel 2016, come riportato dal Sole 24 Ore)!!!

Continuano a ripetere che: “Ai cittadini i vaccini non costeranno nulla, perché gratuiti”. Dichiarazione assolutamente falsa, perchè i vaccini sono acquistati con i soldi delle tasse degli italiani, e quindi sono acquistati a tutti gli effetti dagli italiani!!!

In tema di costi, purtroppo il prezzo più alto lo pagheranno tutti quei bambini che svilupperanno una reazione avversa da vaccino, spesso con conseguenze gravi e invalidanti (autismo, malattie autoimmuni, etc.).

Tutto questo perchè a Washington il 29 settembre 2014 la GHSA (Global Health Security Agenda) ha insignito l’Italia, rappresentata dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e dal Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) prof. Sergio Pecorelli, del non proprio invidiabile titolo di “Capofila delle strategie vaccinali a livello mondiale”!!!

Il fatto si è svolto alla Casa Bianca, in presenza dell’allora Presidente degli Stati Uniti Barak Obama.

Da Sinistra: Ranieri Guerra, Consigliere Scientifico Ambasciata a Washington, il Presidente dell’AIFA Sergio Pecorelli, Bill Corr, UnderSecretary for Human Health Services (HHS), il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il Vice Ambasciatore italiano a Washington, Ministro Luca Franchetti Pardo

Una decisione così importante in tema di salute pubblica, passata completamente sotto silenzio, e che nessun membro del governo ha pensato bene di illustrare ai propri cittadini (tanto meno la Lorenzin)!!!

Mi domando allora, “Ma voi riuscite a vedere qualche scampolo di democrazia in tutto questo” ?

Sappiamo bene quali danni ha fatto la “tecnocrazia” a questo paese, prima con il governo Monti nel 2011, e poi con altri 3 governi successivi (Letta, Renzi, Gentiloni) senza mandato popolare!!!

Oggi con il Decreto Lorenzin la democrazia è stata soppiantata da una “tecnocrazia” sanitaria che tenta di risolvere i problemi usando metodi coercitivi che nulla hanno da invidiare a un tso, e con la minaccia di sanzioni pecuniarie e legali anche gravi (come la sospensione della potestà genitoriale).

L’ultimo atto di questo folle decreto legge si scriverà il 7 agosto 2017, quando il Parlamento sarà chiamato a votarne la decadenza o la conversione in legge.

Spero davvero che per quella data prevarranno saggezza e buon senso, anzichè intransigenza e coercizione.

Roberto Prinzi

 

34,978 Visite totali, 21 visite odierne

Commenti

commento

loading...